Configurare un UPS APC Back-UPS CS 650 su Ubuntu 12.04LTS (parte 1)

A casa mia ho un paio di server… così, un po’ per gioco, un po’ perché mi diverto a mantenere i miei documenti in backup, condividere le foto, la musica… ma sapete, a me darebbe molto fastidio se perdessi tutto! A voi?! 😉

Per gestire quindi un eventuale sbalzo di tensione, ho comperato un UPS sufficientemente potente da gestire la mia piccola rete domestica; e ho cominciato a configurarlo per fare eventuali shutdown controllati dei server, in caso di cadute di tensione o mancanze di corrente.

In questa prima parte dell’articolo vediamo come eseguire l’installazione sul (come ormai avrete capito) mio sistema operativo preferito: Linux Ubuntu Server (nella specifica ultima versione 12.04LTS). Vi rimando alla parte 2 dell’articolo per la configurazione degli shutdown

Note

Potete trovare sul sito della APC ogni informazione sull’UPS in oggetto. Si tratta di un UPS in grado di mantenere per 15 minuti circa l’attività di due piccoli server (se non li caricate con i monitor, ovviamente) e dello switch che permette loro di dialogare assieme. A me sta dando grosse soddisfazioni… a voi la scelta comunque! 😉

Installazione

Colleghiamo l’UPS al server e passiamo all’installazione. Diamo il seguente comando per installare il package necessario alla gestione dell’UPS:

administrator@nas:~$ sudo apt-get update && sudo apt-get upgrade
administrator@nas:~$ sudo apt-get install apcupsd

Una volta installato il package è sempre buona norma effettuare la copia di backup dei file di configurazione; eseguiamo quindi il comando:

administrator@nas:~$ sudo cp /etc/apcupsd/apcupsd.conf /etc/apcupsd/apcupsd.backup

e ci prepariamo a editare il file /etc/apcupsd/apcupsd.conf con il comando:

administrator@nas:~$ sudo vi /etc/apcupsd/apcupsd.conf

Il modello specifico di UPS prevede che sia collegato tramite un cavo speciale USB. Modificate quindi in questo modo le voci seguenti:


    UPSCABLE usb
    UPSTYPE usb
    DEVICE
    LOCKFILE /var/lock
    UPSCLASS standalone
    UPSMODE disable

Se avete notato, alla conclusione dell’installazione del packae, il server vi aveva fatto notare di dover editare anche il file /etc/default/apcupsd, assicurandovi di impostare a “yes” la chiave ISCONFIGURED. Bene, procediamo quindi, dando il comando di editing del file:

administrator@nas:~$ sudo vi /etc/default/apcupsd

impostando a “yes” la chiave, come indicato ed esemplificato qui sotto:


# Defaults for apcupsd initscript

# Apcupsd-devel internal configuration
APCACCESS=/sbin/apcaccess
ISCONFIGURED=yes

A questo punto facciamo partire il demone tramite il comando:

administrator@nas:~$ sudo service apcupsd start

Possiamo verificare il corretto funzionamento dell’UPS con il tool apcaccess; per vedere, ad esempio, lo stato dell’UPS, eseguiamo il comando seguente:

administrator@nas:~$ apcaccess status

se funziona avrete una schermata come questa:


administrator@nas:~$ apcaccess status
APC      : 001,045,1079
DATE     : 2012-09-01 16:23:22 +0200
HOSTNAME : nas
VERSION  : 3.14.10 (13 September 2011) debian
UPSNAME  : nas
CABLE    : USB Cable
DRIVER   : USB UPS Driver
UPSMODE  : Stand Alone
STARTTIME: 2012-09-01 15:29:08 +0200
MODEL    : Back-UPS CS 650
STATUS   : ONLINE
LINEV    : 234.0 Volts
LOADPCT  :  28.0 Percent Load Capacity
BCHARGE  : 100.0 Percent
TIMELEFT :  20.2 Minutes
MBATTCHG : 5 Percent
MINTIMEL : 3 Minutes
MAXTIME  : 0 Seconds
OUTPUTV  : 230.0 Volts
SENSE    : High
DWAKE    : 000 Seconds
DSHUTD   : 000 Seconds
LOTRANS  : 180.0 Volts
HITRANS  : 266.0 Volts
RETPCT   : 000.0 Percent
ITEMP    : 29.2 C Internal
ALARMDEL : 30 seconds
BATTV    : 13.6 Volts
LINEFREQ : 50.0 Hz
LASTXFER : Low line voltage
NUMXFERS : 0
TONBATT  : 0 seconds
CUMONBATT: 0 seconds
XOFFBATT : N/A
SELFTEST : NO
STESTI   : None
STATFLAG : 0x07000008 Status Flag
MANDATE  : 2008-02-20
SERIALNO : xxxxxxxxxxxx
BATTDATE : 2011-03-03
NOMOUTV  : 230 Volts
NOMINV   : 230 Volts
NOMBATTV :  12.0 Volts
NOMPOWER : 400 Watts
FIRMWARE : 817.v4.I USB FW:v4
END APC  : 2012-09-01 16:24:10 +0200

che indica che il vostro UPS è on-line!


Riferimenti

Apcupsd, demone per il controllo di UPS con LInux

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *